Noi pazienti ci troviamo ad affrontare una serie di problemi durante il nostro percorso, come l’estrazione di un dente o la necessità di rivolgerci a un laboratorio diverso dal solito per l’INR.


Alcuni dentisti ci complicano la vita richiedendo, anche quando non necessario, la sospensione della Terapia anticoagulante orale con conseguente aumento del rischio trombotico, anche se con copertura di eparina. Sarebbe opportuna una formazione dei dentisti da parte degli specialisti della Coagulazione affinché la sospensione venisse effettuata solamente nei casi di particolare rischio emorragico.
E' importante ricordare che, in caso di interventi odontoiatrici è sempre necessario nei portatori di valvola una profilassi antibiotica.

Quando ci si assenta da casa per un tempo lungo o breve, può essere necessario controllare l’INR. Anche se è possibile trovare un ambulatorio per effettuare l'esame dell'INR e il nostro Centro TAO effettua la prescrizione, talvolta questo risulta difficoltoso.
La tecnologia viene in aiuto dei pazienti anticoagulati con un apparecchio di semplice uso che permette l'autodeterminazione dell'INR. Esiste però la burocrazia che di fatto lo impedisce. Pochissimi Medici prescrittori accettano tale risultato e di conseguenza non effettuano la prescrizione terapeutica. Anche nei casi in cui i Centri accettano tale risultato, l'utilizzo risulta limitato a causa dell'alto costo delle strisce reattive, peraltro tutto a carico del paziente.
Pertanto mi chiedo perché i Medici si rifiutano di effettuare la prescrizione se l'esame è effettuato con il coagulometro? Perché per i prelievi domiciliari gli infermieri non utilizzano tale apparecchio? Molti pazienti anziani allettati hanno problemi di vene... Ed infine perché almeno le strisce reattive non possono essere consegnate ai pazienti gratuitamente come per i pazienti diabetici?

Avere un aiuto per queste situazioni migliorerebbe la vita di tanti pazienti.

Antonia Colombo

Rappresentante A.I.P.A. nel Comitato Consultivo Misto dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna - Policlinico S.Orsola-Malpighi e Rappresentante A.I.P.A. nel Comitato Consultivo Misto Città di Bologna dell'Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna

Hai una domanda da porre all'autore dell'articolo?

clicca questo box (la tua domanda sarà letta e risposta privatamente dall'autore senza essere pubblicata sul sito)

Vuoi pubblicare un commento in questa pagina?

il tuo commento sarà pubblicato dopo approvazione del CdR





Codice di sicurezza
Aggiorna

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa