Nel congresso dell’anno scorso la FederAIPA aveva lanciato una sfida: raccogliere almeno 12.000 firme a sostegno del decalogo del paziente anticoagulato, dieci punti a tutela dell’omogeneità di trattamento per i pazienti in TAO.


Quest’anno che questo traguardo è stato raggiunto, FederAIPA è passata al secondo step: “Ci proponiamo entro l’anno di incontrare i rappresentanti delle istituzioni delle regioni interessate, per avviare con loro una collaborazione – ha spiegato Nicola Merlin, presidente di FederAIPA – Al momento abbiamo inoltrato la richiesta a Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Campania e Puglia, oltre che al Ministero della Salute”.
Altro obiettivo è la semplificazione: il decalogo è stato infatti ridotto a tre punti, considerati essenziali.

Le “richieste minime” sono:

  1. Individuare sul territorio i centri esperti nell’anticoagulazione e attivare una rete territoriale dei servizi;
  2. promuovere campagne di formazione e informazione rivolte a pazienti e personale sanitario interessato;
  3. ottenere il 100% di rimborsabilità per i coagulometri portatili “Sappiamo che sono obiettivi ambiziosi, ma continueremo a portarli avanti con forza e convinzione”, ha concluso Merlin.

Redazione

Anticoagulazione.it

Hai delle domande da porre all'autore?

Vuoi pubblicare un tuo commento in questa pagina?

il tuo commento sarà pubblicato dopo approvazione del CdR

Commenti

+2 #1 marcello 2018-02-09 17:36
Sono Toscano. Esite una delibera della Regione del 2008 che regola i pazienti ai medici di famiglia. Non viene applicata da nessun medico le asl non controllano l'applicazione della norma. Oltre ai coagulametri bisogna intervenire sul mercato delle striscette rilevatori.L'ndusria ci fà pagare un pò troppo questa prodotto.
Citazione





Codice di sicurezza
Aggiorna

TI PIACCIONO QUESTI ARTICOLI?
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Inserisci i tuoi dati per ricevere gratuitamente la newsletter di anticoagulazione.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa