Quando membri della stessa famiglia sono esposti a un aumentato rischio di TEV (occlusione delle vene profonde delle gambe e embolia polmonare) si parla di trombofilia ereditaria.

Il D-dimero (DD) è un frammento della degradazione della fibrina stabilizzata, operata dalla plasmina, l’enzima chiave della fibrinolisi.

La ricerca delle condizioni di trombofilia ereditaria è al momento al centro di una rivalutazione da parte di esperti, relativamente a questioni che riguardano la loro effettiva utilità clinica.

L’obesità è una malattia cronica determinata da un eccesso di massa grassa distribuita in maniera differente nei vari distretti corporei. È causata da una combinazione di fattori: ereditari, genetici, metabolici, alimentari, culturali, sociali e psicologici che hanno ripercussioni nella ingestione esagerata di cibo.

Sull’autorevole European Heart Journal nello scorso mese di ottobre è stato pubblicato un articolo1 che riporta i dati retrospettivi di una coorte di oltre 400.000 pazienti svedesi con fibrillazione atriale (FA) che sono stati seguiti nel tra il 2006 e il 2014.

La gestione della TAO è particolarmente complessa nel paziente anziano fragile, che presenta diversi fattori di rischio che condizionano l'efficacia e la sicurezza della terapia. I principali studi clinici randomizzati controllati raramente includono pazienti anziani fragili e di conseguenza le linee guida non forniscono indicazioni per la loro gestione.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa