Appartiene a questa classe il dabigatran etexilato, profarmaco del dabigatran. Il farmaco presenta una bassa biodisponibilità orale (6%) e, dopo l’assorbimento, è rapidamente e completamente convertito in dabigatran attraverso delle esterasi. I livelli plasmatici presentano un picco dopo 2 ore dalla somministrazione e l’emivita del farmaco è di 14-17 ore. L’eliminazione è prevalentemente renale, con l’80% del farmaco escreto immodificato nelle urine. Dabigatran presenta una cinetica prevedibile e la farmacodinamica è scarsamente influenzata dal cibo. Dabigatran viene somministrato in 2 dosi giornaliere. Le interazioni farmacologiche sono scarse, tuttavia l’uso di potenti inibitori della P-glicoproteina può modificarne sensibilmente i livelli plasmatici e pertanto se ne sconsiglia l’uso in associazione con dabigatran.

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa