Conosco la terapia anticoagulante orale oramai da ventitré anni, da quando, in seguito ad una trombosi, ho iniziato ad assumere Coumadin e quindi sono diventata una paziente anti-coagulata.

Noi pazienti ci troviamo ad affrontare una serie di problemi durante il nostro percorso, come l’estrazione di un dente o la necessità di rivolgerci a un laboratorio diverso dal solito per l’INR.

Vi racconto brevemente la mia infelice esperienza quando nel 2004 ho iniziato la terapia anticoagulante. Nessun medico, né prima né dopo che sono stata scoagulata, mi ha informata sulla terapia AVK.

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa