Stampa

Le previsioni non sono rosee: quest’anno l’influenza metterà a letto circa 2 milioni di italiani in più rispetto al 2015, si prevedono dunque 6-7 milioni di persone colpite da influenza.

Naturalmente, il tutto dipenderà molto anche dal meteo: se l’inverno dovesse essere lungo e freddo i pazienti aumenteranno.
Con l’abbassarsi delle temperature ci troviamo a dover affrontare i sintomi più diffusi quali: raffreddore, tosse, mal di gola, dolori muscolari, brividi e febbre. Infatti, le basse temperature favoriscono la diffusione di virus influenzali e parainfluenzali.
Il virus si trasmette facilmente quando una persona influenzata respira, tossisce o parla, ed emette goccioline di saliva che contengono il virus che possono passare e contagiare un'altra persona.

Per proteggere noi stessi e gli altri basta seguire delle semplici regole, come ad esempio lavarsi le accuratamente le mani per almeno 30 secondi, quando si tossiche o si starnutisce, mettere una mano davanti a bocca o naso. L’importante è non fare gli “eroi”, quando si è ammalati bisogna stare a riposo per non avere fastidiosi strascichi e per evitare di contagiare gli altri. Anche l’alimentazione gioca un ruolo importante, avere un’alimentazione dove frutta e verdura sono presenti nelle giuste quantità aiuta. Evitare un abbigliamento troppo pesante o troppo leggero, la cosa migliore è vestirsi a strati, mettere e togliere indumenti secondo l’esigenza del momento.
I luoghi affollati come mezzi pubblici, palestre, cinema e i posti di ritrovo in genere sono un covo di virus influenzale.

Se si viene colpiti, la cosa migliore è il riposo e utilizzare i farmaci da banco per attenuare i sintomi senza azzerarli, lasciando che la malattia faccia il suo corso e consultare il medico se la situazione non migliora.
Quando ad essere influenzato è un paziente in terapia cronica o un anziano è sempre raccomandato rivolgersi al medico dal momento dell’insorgenza dell’influenza.

Livia Gamondi

Redazione

Hai una domanda da porre all'autore dell'articolo?

clicca questo box (la tua domanda sarà letta e risposta privatamente dall'autore senza essere pubblicata sul sito)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa