L'ictus
Video illustrativo, su gentile concessione del sito saluteanimata.it

L'infarto
Video illustrativo, su gentile concessione del sito saluteanimata.it

La terapia con i farmaci anticoagulanti antivitamina K – Coumadin e Sintrom- richiede, oltre alla gestione delle necessità cliniche dei pazienti, il controllo periodico dei livelli di anticoagulazione.

Le raccomandazioni per utilizzare al meglio il coagulometro portatile

La Federazione delle Associazioni Italiane Pazienti Anticoagulati dal 17 aprile 2015 ha un nuovo Consiglio Direttivo e celebra il traguardo dei vent’anni dalla sua costituzione.

Il paziente in terapia con farmaci anticoagulanti orali, sia antivitamina K (AVK) che i nuovi farmaci anticoagulanti (NAO), prima di qualsiasi intervento chirurgico o procedura invasiva, quale ad esempio una colonscopia o una gastroscopia deve sempre consultare il proprio medico di riferimento o il medico del Centro Emostasi e Trombosi ed avvertire il chirurgo del trattamento anticoagulante in atto. I pazienti devono essere adeguatamente preparati allo scopo di minimizzare i rischi emorragici legati all’intervento e le complicanze tromboemboliche dovute all’eventuale sospensione del trattamento anticoagulante durante il periodo peri-operatorio. 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa