Durante il convegno che si è tenuto il 25 e 26 gennaio a Bologna, la sessione “Altre indicazioni alla terapia anticoagulante” si è concentrata su alcune indicazioni alla terapia anticoagulante orale che si incontrano non di frequente nella pratica clinica e che sono spesso poco studiate.

Ha dovuto rinunciare agli Australian Open di fine gennaio, Serena Williams, la tennista americana vincitrice di 23 tornei del Grande Slam e ripetutamente numero uno del ranking mondiale.

Sono stati oltre 300 i partecipanti al convegno dal titolo “Anticoagulazione: attualità cliniche e di laboratorio. Aspetti sociali”, il terzo organizzato e promosso da Fondazione Arianna Anticoagulazione e dal portale Anticoagulazione.it in collaborazione con FederAIPA. Tra i partecipanti medici, ma anche tecnici di laboratorio, farmacisti, infermieri, studenti, rappresentanti dei pazienti e biologi. Sul palco si sono alternati oltre 50 tra i maggiori esperti di anticoagulazione a livello nazionale.

Valutare la correlazione tra i livelli di attività anticoagulante dei NAO in pazienti con FANV e l’insorgenza di eventi emorragici e tromboembolici durante il follow up di un anno. È questo l’obiettivo dello studio MAS (Measure and See) che inizierà a breve grazie al finanziamento della Fondazione Arianna.

Graziano Onder, geriatra dell’Università del Sacro Cuore di Roma, a Bologna ha affrontato il tema del paziente fragile e del suo trattamento: “La fragilità è una predisposizione a sviluppare eventi avversi – ha ricordato –. Si calcola che circa l’11% degli over 65 è fragile”.

Nel congresso dell’anno scorso la FederAIPA aveva lanciato una sfida: raccogliere almeno 12.000 firme a sostegno del decalogo del paziente anticoagulato, dieci punti a tutela dell’omogeneità di trattamento per i pazienti in TAO.

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa