È definito “il mago delle staminali” perché ha messo a punto (e eseguito) la tecnica che ha permesso di salvare il piccolo Alex, il bimbo di 18 mesi affetto da una grave patologia genetica che ha potuto ricevere cellule staminali dal padre, anche se non perfettamente compatibile.

Da venerdì 22 Febbraio Franco Locatelli, già direttore del Dipartimento di oncoematologia e terapia cellulare genica dell’ospedale Bambin Gesù di Roma, è diventato anche il direttore del Consiglio Superiore di Sanità. Con lui sono stati nominati i due vice: Paola Di Giulio, professore associato in scienze infermieristiche a Torino, e Paolo Vineis, professore ordinario di epidemiologia all’Imperial College di Londra.

Michela Perrone

Redazione anticoagulazione.it

Hai una domanda da porre all'autore dell'articolo?

clicca questo box (la tua domanda sarà letta e risposta privatamente dall'autore senza essere pubblicata sul sito)

Vuoi pubblicare un commento in questa pagina?

il tuo commento sarà pubblicato dopo approvazione del CdR





Codice di sicurezza
Aggiorna

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa