Valutare la correlazione tra i livelli di attività anticoagulante dei NAO in pazienti con FANV e l’insorgenza di eventi emorragici e tromboembolici durante il follow up di un anno. È questo l’obiettivo dello studio MAS (Measure and See) che inizierà a breve grazie al finanziamento della Fondazione Arianna.


Si tratta di uno studio osservazionale, prospettico, multicentrico che coinvolgerà 4.000 pazienti (attualmente in fase di reclutamento) con più di 18 anni che inizino la terapia NAO. Una volta misurati e analizzati i livelli di anticoagulazione dei pazienti, si procederà a studiarne la correlazione con le complicanze emorragiche e tromboemboliche durante il follow up di un anno.
“Per disegnare lo studio siamo partiti da un messaggio forte, quello per cui i NAO avrebbero dimostrato efficacia e sicurezza, oltre a una risposta anticoagulante prevedibile, per la somministrazione a dosaggio fisso – ha spiegato Sophie Testa, Direttore del Dipartimento di Medicina di Laboratorio - Centro Emostasi e Trombosi, A.O. Istituti Ospitalieri di Cremona e tra gli autori del lavoro – In realtà non è proprio così: in una persona sana che non prende altri farmaci si calcola che la variabilità inter-individuale sia del 20%. Ma la cifra è uguale o superiore al 75% nei nostri pazienti, spesso anziani e con comorbidità”. Una percentuale non trascurabile e della quale non si può non tenere conto.

Le analisi di laboratorio comprenderanno la raccolta campioni di plasma entro i primi 15-30 giorni dall’inizio del trattamento e la raccolta dei campioni a digiuno per la misurazione dei valori minimi di concentrazione plasmatica nei normali controlli di routine. È inoltre suggerita, ma non mandatoria, la raccolta di campioni di sangue due ore dopo l’assunzione del farmaco per la misurazione dei valori massimi di concentrazione al primo controllo e anche al terzo e sesto mese di trattamento, solo a livello di valle.
Ad oggi sono 27 i Centri della rete START-FCSA che hanno aderito, ma il reclutamento è ancora aperto e “chiunque voglia candidarsi è il benvenuto”.

Redazione

Anticoagulazione.it

Hai una domanda da porre all'autore dell'articolo?

la tua domanda sarà letta e risposta privatamente dall'autore senza essere pubblicata sul sito

Vuoi pubblicare un commento in questa pagina?

il tuo commento sarà pubblicato dopo approvazione del CdR





Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa