Stampa

La gestione delle procedure endoscopiche gastroenterologiche nel paziente anticoagulato è tuttora piuttosto controversa, dovendo bilanciare sia il rischio trombotico che quello emorragico, specie nel caso in cui si dovesse procedere a manovre invasive durante l’endoscopia.


Le linee guida della American Society for Gastrointestinal Endoscopy (ASGE) prevedono l’interruzione della terapia warfarinica e la sua sostituzione con eparina a basso peso molecolare (EBPM) o non frazionata solo in caso di condizioni a rischio embolico. 1
Quanto queste linee guida siano di fatto seguite dagli endoscopisti è stato l’oggetto di un gruppo di studio del Dipartimento di Gastroenterologia della Città della Salute e della Scienza di Torino, che hanno valutato un gruppo di 220 pazienti in terapia antiaggregante o anticoagulante e che venivano sottoposti ad endoscopia digestiva2 75 pazienti erano in terapia con Coumadin, e 11 in terapia antiaggregante ed anticoagulante combinata. Una sospensione completa delle terapie antitrombotiche e la loro sostituzione con EBPM era presente in solo 109/220 pazienti (49.5%). I pazienti in terapia con warfarin erano coloro che piu’ facilmente “disattendevano” le linee guida: quando interrompevano la terapia anticoagulante lo facevano per periodi di tempo eccessivamente prolungati e solo nel 47.7% dei pazienti veniva eseguito un INR prima della procedura. Inoltre gli Autori evidenziano che il 58% dei pazienti che sospendevano la terapia con warfarin erano trattati con EBPM anche senza la presenza di altri fattori di rischio per tromboembolia.
Questi dati italiani indicano chiaramente come il paziente anticoagulato debba essere attentamente seguito durante le procedure invasive, e che oltre la meta’ dei pazienti in terapia warfarinica sono adeguatamente gestiti in tale passaggio delicato.

Bibliografia
  1. Zuckerman MJ, Hirota WK, Adler DG, et al. ASGE guideline: the management of low-molecular-weight heparin and nonaspirin antiplatelet agents for endoscopic procedures. Gastrointestinal Endoscopy. 2005;61(2):189-194.
  2. Bruno M, Marengo A, Elia C, et al. Antiplatelet and anticoagulant drugs management before gastrointestinal endoscopy: do clinicians adhere to current guidelines? Dig Liver Dis. 2015;47(1):45-49.

Alberto Tosetto

Dirigente medico, Divisione di Ematologia, Ospedale S. Bortolo, Vicenza

Hai una domanda da porre all'autore dell'articolo?

clicca questo box (la tua domanda sarà letta e risposta privatamente dall'autore senza essere pubblicata sul sito)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa