Uno studio italiano che ha coinvolto oltre 600 persone ha cercato di stabilire la prevalenza della trombosi venosa profonda distale e prossimale e il potere predittivo del punteggio di Wells. I risultati confermano che la stratificazione del rischio può influenzare le decisioni gestionali, come per esempio l’inizio della terapia anticoagulante.

È uno dei risultati di uno studio italiano che ha comparato oltre 3.000 persone in terapia anticoagulante per trombosi venosa profonda e embolia polmonare (EP) per analizzare le caratteristiche cliniche dei pazienti con embolia polmonare isolata in confronto a coloro che avevano avuto un episodio di trombosi venosa profonda con o senza EP.

Uno studio italiano presentato all’ESC di Parigi ha evidenziato una riduzione delle ospedalizzazioni legate a stroke ischemici in pazienti con fibrillazione atriale in concomitanza con l’aumento dell’uso di anticoagulanti (in particolare i diretti) nel trattamento di questa popolazione. Trattandosi di uno studio osservazionale, non è stato possibile stabilire una correlazione causa-effetto, ma il risultato positivo si accompagna anche a una maggiore aderenza alle linee guida internazionali.

A dirlo i risultati di uno studio sull’uso di AVK in pazienti con fibrillazione atriale. I risultati ottimali si ottengono se il tempo trascorso nel range terapeutico è superiore al 70%.

Nonostante gli anticoagulanti diretti abbiano rivoluzionato la gestione della terapia anticoagulante, un paziente naïve su quattro li interrompe. Uno studio italiano basato sulle banche dati venete cerca di indagarne i fattori.

È comparso sul numero di Stroke dello scorso 25 giugno un interessante studio osservazionale, multicentrico, promosso da Maurizio Paciaroni del gruppo di Perugia1, che vede coinvolti molti ricercatori italiani insieme a colleghi di 37 centri Europei, Nord Americani e Asiatici.

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa