Maurizio Paciaroni e Giancarlo Agnelli dell’Università di Perugia hanno recentemente coordinato uno studio, pubblicato sul Journal of Neurology, sui fattori prognostici di recidiva in pazienti con stroke ischemico acuto associato a fibrillazione atriale (FA).

Un gruppo di ricercatori italiani, composto da nefrologi ed ematologi della Fondazione Ca’ Granda, Ospedale Maggiore Policlinico di Milano...

Le trombosi infantili e in età neonatale non sono un tema molto trattato.

A gennaio 2016 è stato pubblicato su Thrombosis Research un lavoro di Sophie Testa e coll.

Questo studio osservazionale, prospettico di coorte è stato progettato al fine di determinare l’incidenza di recidive precoci e di complicanze emorragiche in pazienti con ictus ischemico acuto e fibrillazione atriale, e di analizzare il ruolo della terapia anticoagulante, soprattutto, in relazione alla tempistica di inizio.

La sindrome da anticorpi antifosfolipidi si identifica in laboratorio come la presenza di anticoagulante lupico (LA), positività per anticorpi anti-cardiolipina (aCL) o anti-Beta2- glicoproteina-I (aBeta2-GPI).

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa