• Al cuore il sale non piace!

    Chi soffre di ipertensione, che deve diminuire l'assunzione di sale lo sa e se lo sente dire tutti giorni. Secondo l'Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) 5 gr rappresentano il consumo massimo giornaliero consigliato...

    Leggi tutto...
  • ESC 2017: quali novità sui NAO?

    A fine agosto si è concluso il congresso della Società Europea di Cardiologia (ESC) tenutosi a Barcellona: 31700 gli specialisti presenti provenienti da 153 paesi, 500 expert session e 4500 gli abstract presentati...

    Leggi tutto...

Warfarin e dintorni

Tutti noi "anticoagulati" sappiamo bene che il warfarin e i nuovi anticoagulanti orali (NAO) sono per noi dei salvavita. Essere in terapia anticoagulante vuol dire avere un buon compagno di vita, col quale abbiamo tutti i giorni a che fare...

Leggi tutto...

Una domanda ancora senza risposta

Perché il sistema sanitario italiano non favorisce i pazienti in terapia anticoagulante cronica dando loro la possibilità di realizzare il test INR a domicilio?

Leggi tutto...

SalvaSalvaSalva

Il matrimonio può allungare la vita: non solo ha un ruolo positivo sulla vita di chi ha avuto un attacco di cuore, ma anche sulla sopravvivenza di chi è affetto dai principali fattori di rischio cardiovascolare, come ipertensione, diabete e ipercolesterolemia.

I risultati dello studio CANTOS1 (Canakinumab Anti-inflammatory Thrombosis Outcomes Study), presentati a fine agosto 2017 al congresso della Società Europea di Cardiologia (ESC) a Barcellona, pongono nuovamente l'accento sull'infiammazione come target terapeutico dell'aterotrombosi essendo, come noto, le due condizioni, strettamente correlate.

All’inizio erano 124 progetti selezionati tra quelli presenti in internet, lo Start2 Registry, ha concorso nella sezione “informazione digitale”, ed è entrato in finale insieme ad altri 40 progetti.

Un recente studio australiano1 ha dimostrato che il rischio emorragico dopo una singola estrazione dentaria in pazienti con INR inferiore a 2,2 non era diverso da quello di soggetti non in terapia anticoagulante. Poco più alto il rischio per INR tra 2,2 e 3,0.

 
 
VIDEO NEWS
 
 

CENTRI TROMBOSI

Cerca il centro Trombosi più vicino a te consultando il nostro elenco.

Vedi...

ASSOCIAZIONI PAZIENTI

Cerca il centro A.I.P.A. più vicino a te consultando il nostro elenco.

Vedi...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa